Il nome scelto per questo prodotto  indica “la via d’uscita” auspicata e tanto ricercata dalle persone che soffrono di stitichezza, una condizione molto diffusa tra uomini, donne e bambini di ogni epoca e cultura.

Si tratta di uno sciroppo di origine naturale che grazie alla combinazione dei suoi componenti può essere utile nel favorire il transito intestinale. In particolare:

 

  • la Manna da Frassino contribuisce a idratare e ammorbidire le feci

  • la Senna, Frangola e Rabarbaro, contenenti glicosidi antrachinonici, stimolano la motilità intestinale

  • l’Inulina è una fibra alimentare prebiotica che promuove l’equilibrio della flora intestinale

  • il Finocchio e la Malva hanno rispettivamente proprietà antispastiche e antinfiammatorie.

 

Modalità d’uso: si consiglia di assumere due cucchiai di sciroppo la sera, prima di andare a letto

 

 Exodos è stato pensato come un ausilio utile nel trattamento di questo disturbo, da associare ad un corretto stile di vita e ad una maggiore consapevolezza del funzionamento del proprio organismo. A tale scopo sono riportate le principali informazioni relative alla stitichezza, che possono essere maggiormente integrate e discusse con il proprio medico curante o farmacista.

 

STIPSI (dal verbo greco “styphein”: stringere)

Si tratta di uno squilibrio nel funzionamento dell’intestino per cui:

  • la defecazione risulta essere difficile, scarsa e sporadica (circa 2 evacuazioni a settimana)

  •  le feci si presentano dure

  • La persona percepisce un blocco e un senso di pesantezza nel tratto ano-rettale

  • La persona ricorre a pratiche manuali per facilitare l’evacuazione

  • La defecazione avviene soprattutto grazie all’ausilio di un lassativo

Se il soggetto soffre di almeno 2 di questi sintomi per un periodo di tempo più o meno prolungato, può definirsi stitico e la situazione tende a cronicizzarsi se accusa tali sintomi da circa tre mesi.

 

L’eziologia della stipsi è in genere multifattoriale, nel senso che dipende dalle abitudini alimentari, dallo stile di vita e situazioni ambientali disagevoli, dalla presenza di particolari patologie e dall’uso di alcuni farmaci. In particolare

 

Errate abitudini alimentari:

  • Seguire una dieta povera di fibre e ricca di grassi di origine animale

  • Bere poco (meno di un litro e mezzo al giorno)

 

Stile di vita e situazioni ambientali disagevoli:

  • Condurre una vita sedentaria

  • Non assecondare lo stimolo con tempestività (ritmi di vita frenetici e disordinati)

  • Non poter usufruire del bagno al momento del bisogno o evitare di usarlo in luoghi non domestici (ad esempio rifiutarsi di andare in bagno in ufficio)

  • Disagi esistenziali transitori o persistenti (ad esempio, in ambienti di lavoro o nelle relazioni interpersonali stressanti, la difficoltà a gestire rabbia o paura, può portare al timore di lasciarsi andare per non perdere il controllo della situazione e quindi a trattenere, anche fisiologicamente, parti di sé)

 

Patologie

  • patologie psicologiche, psichiatriche e neurologiche

  • patologie dell’apparato gastrointestinale

  • fattori iatrogeni (effetti di alcuni farmaci o terapie mediche)

  • fattori ormonali e fisiologici (donne in gravidanza)

 

Bibliografia di riferimento:

Goodman & Gilman, Le Basi Farmacologiche della terapia, Mc Graw-Hill, nona edizione, 38, 903-911

Slavin, J.; Fiber and Prebiotics: Mechanism and Health Benefits. Nutrients 2013, 5, 1417-1435

Rammani, P.; Gaudier, E.; Bingham, M.; Van Brugger, P.; Tuohi, K.M.; Gibson, G.R. Prebiotic effect of fruit and vegetable shots containing Jerusalem artichoke inulin: A human intervention study. Br. J. Nutr.2010, 104, 233-240

 

Le informazioni relative alla stipsi sono rielaborate da:

<www.ipasvi.it >  e da <www.riza.it/psicologia/psicosomatica>

  • Wix Facebook page

© 2016 by Studio Carone / Officine del Peperoncino - design by Paolo Carone. No animals were harmed in the making of this site.

Igea Farmaceutici - p.i. 02387140748